Asia Centrale: Chiese molestate

I cristiani dell’Asia Centrale hanno constatato un aumento della persecuzione dall’inizio del 2007, soprattutto nella regione del sud-est dell’Uzbekistan, la Valle di Fergana. Per esempio: irruzione della polizia durante i culti ed interrogatori dei cristiani presenti; rifiuto di dichiarazione di apertura della chiesa; chiusura di chiesa cosiddetta non dichiarata, ecc.

Fonte: IDEA, Nouvelles du monde mai / juin 2007

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Intercessione, Persecuzione, Uzbekistan. Contrassegna il permalink.