Cristiano eritreo muore in carcere

Eritrea – Giovedì 15 febbraio il trentenne Magos Salomon Semere è morto in una prigione eritrea. Con un intervallo di tre mesi di libertà ha scontato complessivamente oltre quattro anni di prigionia. Le autorità eritree l’hanno gravemente maltrattato e gli hanno negato le cure mediche necessarie per la sua polmonite.

È stato arrestato insieme ad altri sei credenti perché evangelizzavano e organizzavano incontri cristiani. Un cristiano che è stato in carcere con lui testimonia: “Semere preferiva servire Dio anziché gli uomini. Le autorità gli hanno offerto cure mediche e il rilascio a condizione che rinnegasse la sua fede, ma lui non l’ha fatto. Purtroppo altri tre lo hanno fatto e sono stati rilasciati”. (CD)

Fonte: Porte Aperte, n°149 – maggio 2007, pag. 13

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Detenuti cristiani, Eritrea, Intercessione, Martiri, Persecuzione. Contrassegna il permalink.