India: La televisione diffonde le immagini di un pastore perseguitato

“Avevamo notato questa banda armata. L’abbiamo quindi seguita” ha spiegato l’équipe televisiva. È così che l’équipe si è ritrovata davanti alla casa del pastore Walter Massey a Jaipur, nello Stato del Rajasthan. La telecamera ha filmato una ventina di estremisti indù che penetrano in casa del pastore e lo aggrediscono senza mezzi termini.

Alcune ore dopo, questa domenica 29 aprile, il reportage viene trasmesso su diversi canali indiani. I telespettatori sono rimasti scioccati quando hanno visto il pastore Massey sanguinare ed essere malmenato sotto gli occhi inorriditi di sua moglie e della loro figlioletta. Hanno anche sentito il pastore che implorava Gesù Cristo mentre veniva picchiato con spranghe di ferro, bastoni e sedie di metallo. L’hanno sentito invocare l’amore del Signore quando si è rialzato, riuscendo alla meno peggio ad uscire fuori di casa, prima di essere portato d’urgenza all’ospedale.

Il pastore Massey dirige una chiesa domestica chiamata Masihi Sangati Kendra. Egli ha già ricevuto numerose minacce prima di questa terribile aggressione e aveva invano chiesto una protezione della polizia. Spinta da diverse organizzazioni, fra cui l’Associazione cristiana di Jaipur, la polizia ha dovuto questa volta aprire un’inchiesta.

Fonte: Portes Ouvertes

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, India, Intercessione, Persecuzione. Contrassegna il permalink.