Una vita rifiorita

“…quello che per loro era così semplice, per me, che provenivo da una vita fatta solo di duro lavoro, era difficile”

Mi chiamo Lina, ho 82 anni, sono nata e vivo in Emilia Romagna e ho conosciuto il Signore da adulta, all’età di 67 anni.

Abitavo in campagna e lavoravo i campi, io e mio marito avevamo un piccolo podere: abbiamo vissuto una vita molto dura, fatta di lavoro, di fatica e nient’altro.

Si lavorava dall’alba al tramonto, sempre e solo lavoro, non c’era tempo per le altre cose.

Un giorno mio marito, inaspettatamente, è morto.

All’improvviso la mia vita è cambiata, il lavoro è finito e io mi sono sentita sola, smarrita, vuota. Ero molto triste e non trovavo uno scopo per la mia vita.

Vivevo con la mia unica figlia, la quale un giorno, leggendo la Bibbia e ascoltando la predicazione della Parola di Dio, ha aperto il cuore al Signore.

Anche lei aveva passato un brutto periodo con la morte di mio marito, ma poi aveva incontrato dei credenti che le avevano parlato di un Gesù vivente e, da quando l’aveva accettato col cuore, era cambiata.

Era felice, mi parlava di Dio e del Suo grande amore, pregava e leggeva la Bibbia e sosteneva che Dio l’aveva salvata e voleva salvare anche me. Io la vedevo piena di gioia: era evidente che le era accaduto qualcosa di bello.

Cominciai, insieme con lei, a frequentare altri credenti per conoscere anch’io il Signore, ma quello che per loro era così semplice, per me, che provenivo da una vita fatta solo di duro lavoro, era difficile.

Mi sentivo tanto misera di fronte a un Dio così grande!

Non sapevo proprio come fare per avvicinarmi al Signore e lo chiesi a mia figlia, che mi rispose: “Prega Dio con tutto il cuore”!

Così un giorno che ero rimasta sola in casa mi misi in ginocchio per pregare.

Non pregai come mi era stato insegnato da bambina, con preghiere imparate a memoria, ma parlai al Signore con parole semplici, gli dissi tutto quello che avevo nel cuore: le mie paure, le mie difficoltà, il bisogno che avevo di Lui e il mio desiderio di conoscerlo.

In quel momento il Signore si rivelò in modo reale e forte, mi sembrava incredibile ma Gesù ascoltava proprio me e mi amava.

Quel giorno iniziò per me una vita nuova.

Il Signore ha continuato a rivelarsi giorno dopo giorno, dandomi tanta gioia e pace.

Sono passati diversi anni, sono anziana, ma la gioia che sento nel cuore è sempre la stessa. Da quando ho conosciuto il Signore la mia vita è rifiorita e ho davanti a me gioie ancora più grandi, perché quando il Signore mi chiamerà andrò con Lui per l’eternità.

Lina Rabaglia

Tratto da: Cristiani Oggi, 1-15 febbraio 2007, pag. 8

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Conversioni, Cristianesimo, Italia, Testimonianze. Contrassegna il permalink.