India: continui attacchi contro i cristiani

L’India continua a non essere un paese sicuro per la sua piccola minoranza cristiana. In base ai dati del censimento del 2001, i cristiani sono soltanto il 3% della popolazione.

Dal “Libro bianco sulle violenze compiute in India contro i cristiani nel 2006” risulta che lo scorso anno essi hanno subito ripetuti e continui attacchi: la stampa ne ha segnalati 128 nell’arco di dodici mesi, cioè circa un attacco ogni tre giorni, ma è probabile che il numero effettivo sia più alto.

Fonte: Cristiani Oggi, 1-15 marzo 2007, pag. 8/VE/ENI

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, India, Intercessione, Persecuzione. Contrassegna il permalink.