India: Assassinato un giovane pastore

Il pastore Goda Israel aveva 29 anni. Quattro anni fa, aveva ottenuto un diploma all’Istituto Biblico della Missione Cristiana Internazionale Emmanuel (EMI). Da allora, aveva dedicato una buona parte del suo tempo a condividere il messaggio dell’Evangelo nella sua regione, il che gli aveva attirato i fulmini degli estremisti indù.


“Aveva ricevuto delle minacce a causa del suo impegno cristiano, ma non aveva inimicizia con nessuno in particolare” ha affermato un responsabile dell’EMI che preferisce rimanere anonimo. Nello Stato dell’Andhra Pradesh, la persecuzione dei cristiani non è eccezionale” ha egli aggiunto.

Il corpo di Goda è stato ritrovato il 20 febbraio in un canale vicino a casa sua. La polizia ha confermato che si trattava di un omicidio e si aspetta il rapporto d’autopsia. Secondo EMI, avrebbe ricevuto delle pugnalate. Il pastore era scomparso tre giorni prima, mentre si recava ad una riunione di preghiera in un paese vicino.

Goda Israel aveva fondato quindici chiese nella sua regione. Lascia una moglie e dei bambini in tenera età.

Fonte: www.portesouvertes.fr

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, India, Intercessione, Martiri, Missione, Persecuzione. Contrassegna il permalink.