Un credente in Gesù martirizzato in India nel Kerala, una zona dove le persecuzioni erano rare fino ad oggi

Sabato 10 febbraio, S. Stanley un cristiano di 58 anni è stato pugnalato ed assassinato da una folla di giovani davanti a casa sua a Pavaloor, nello stato del Kerala, in India.


Secondo dei corrispondenti de La Voix des Martyrs, dei giovani si erano radunati davanti alla casa di Stanley urlando bestemmie anticristiane. “Stanley e sua moglie sono usciti di casa pregando i giovani di andarsene. Ciò li ha fatti arrabbiare ancora di più ed hanno cominciato a scagliare pietre contro la casa e a penetrarvi con la forza”, riferisce il contatto de La Voix des Martyrs.

Mentre Stanley era dentro e chiamava la polizia, gli aggressori hanno scalato il portale, sono entrati nella casa e l’hanno pugnalato diverse volte alla schiena, al collo e allo stomaco. Anche sua moglie è stata aggredita.

“Il posto dove Stanley è stato martirizzato era tradizionalmente una regione dell’India che non vedeva molte persecuzioni. Ciò che è appena accaduto è una prova in più che in India l’atmosfera si degrada”, conclude il contatto de La Voix des Martyrs.

Pregate affinché i cristiani in India siano testimoni zelanti nonostante le minacce e le aggressioni di cui sono oggetto.

Fonte: La Voix des Martyrs / Blogdei

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, India, Intercessione, Martiri, Persecuzione. Contrassegna il permalink.