Iraq: protestante rapito e ucciso

La tragica serie di atti di violenza compiuti contro cristiani, in Iraq, si è ulteriormente allungata: a Mossul è stato rapito e ucciso il responsabile di una chiesa riformata. L’agenzia missionaria Open Doors riferisce che un anziano della Chiesa presbiteriana di Mossul, il 69enne Elder Munthir, è stato rapito lo scorso 26 novembre, all’uscita dal culto. Quattro giorni dopo è stato ritrovato il corpo senza vita di Munthir. L’uomo è stato ucciso con un colpo di arma da fuoco, sparato alla testa.

Da: Voce Evangelica

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Iraq, Martiri, Persecuzione, Rapimenti. Contrassegna il permalink.