Eritrea: Due cristiani torturati fino alla morte

Sapevano che ciò che facevano era vietato dal governo. Quella domenica, Immanuel Andergesh e Kibrom Firemichel avevano lo stesso rischiato di recarsi con discrezione in una casa a Teklegi Asgerdom, a sud di Asmara, la capitale. Altre dieci persone erano anche presenti a quel culto privato affrontando il pericolo. Ma è arrivata la polizia. Era domenica 15 ottobre.


Tutti i partecipanti sono stati condotti in un campo militare ed hanno subito torture e maltrattamenti. Immanuel e Kibrom ne sono morti. Avevano rispettivamente 23 e 30 anni e non erano sposati. La sorte degli altri 10 cristiani, 3 donne e 7 uomini, tutti membri di una Chiesa Evangelica, resta ignota.

Prima nel mese, abbiamo anche saputo che Helen Berhane è stata ammessa in un ospedale di Asmara perché la sua gamba è stata gravemente danneggiata dai maltrattamenti. Tre giorni dopo, la cantante cristiana tornava in un campo militare. Helen ha trascorso più di 2 anni rinchiusa in un container metallico, dal suo arresto nel maggio 2004.

Fonte: www.portesouvertes.fr

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Eritrea, Intercessione, Martiri, Persecuzione. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Eritrea: Due cristiani torturati fino alla morte

  1. Pingback: Eritrea: arrestati 150 nuovi cristiani « Illuminato Butindaro

I commenti sono chiusi.