IRAN: È libero Hamid Pourmand

Hamid Pourmand, il pastore delle Assemblee di Dio dell’Iran condannato a tre anni di reclusione per la sua fede, è stato rilasciato (cfr. Cristiani Oggi, n. 8/2006). Gli rimanevano da scontare ancora 14 mesi di detenzione.

La direzione del carcere di Teheran, dove il predicatore era detenuto, non ha rilasciato nessuna dichiarazione circa il motivo della scarcerazione.

Le autorità di polizia avrebbero comunque minacciato Pourmand, ammonendolo a non frequentare o presiedere riunioni o culti cristiani.

Nel periodo della carcerazione è stato più volte invitato ad abiurare la sua fede cristiana.

Convertitosi al cristianesimo nel 1980, Poumard era stato arrestato nel 2004, quando ancora era colonnello dell’esercito iraniano, con le accuse di apostasia e proselitismo.

Prosciolto da entrambe le accuse, aveva evitato la sentenza capitale, ma era rimasta la condanna della corte marziale a tre anni di detenzione per aver nascosto la sua conversione ai superiori.

La legge iraniana non permette a un non musulmano di far parte dell’esercito come ufficiale.

Fonte: Cristiani Oggi, 16-30 settembre 2006, pag. 7

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Detenuti cristiani, Iran, Pentecostali, Persecuzione. Contrassegna il permalink.