Con un semplice colpo di vento

Durante una recente guerra (Kosovo 1999), un gruppo armato attacca un villaggio. Molti abitanti tentano di fuggire verso il bosco vicino con i trattori. Presto raggiunti, sono fatti prigionieri. Gli assalitori ordinano l’incendio dei trattori; un denso fumo nero sale verso il cielo. Gli abitanti del paese sono messi in fila per essere fucilati. In quel momento capita un fatto inaspettato: il vento cambia improvvisamente direzione, spingendo la densa nube di fumo sugli uomini armati. Accecati, tossendo, sparando in tutte le direzioni, non possono impedire a quel centinaio di prigionieri di disperdersi nel bosco. In seguito, parecchi di loro, ricordando quei momenti di terrore, riconobbero che dovevano a Dio il miracolo di quella liberazione.Tratto da: Il buon seme, 22 settembre 2006

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.