Vietnam: aggressioni contro cristiani

Cristiani appartenenti alla evangelica “Full Gospel Church” sono stati aggrediti nella provincia vietnamita settentrionale di Thanh Hoa. I fatti si sono verificati lo scorso 14 agosto. Lo comunica l’Associazione Internazionale per i Diritti Umani (Internationale Gesellschaft für Menschenrechte, IGFM). L’Associazione ha chiesto alle autorità vietnamite di fare luce sui fatti e punire i colpevoli delle violenze. L’IGFM, che ha la propria sede a Francoforte (Germania) sostiene che “tutte le chiese evangeliche domestiche della provincia di Thanh Hoa subiscono angherie da parte della polizia; solo le chiese ufficialmente registrate e controllate dalla Stato godono di una relativa sicurezza”.

Il responsabile provinciale della “Full Gospel Church”, Tran Van Ky, è stato aggredito e picchiato, da parte di sconosciuti, lo scorso 14 agosto, dopo avere fatto visita a un membro di chiesa. Dopo l’aggressione è stato derubato e gettato in un fosso. Tran Van Ky è stato raccolto e soccorso, ore dopo, da alcuni passanti.

La “Full Gospel Church“ conta, nella provincia di Than Hoa, sei comunità domestiche. La comunità che si trova nella città di Thanh Hoa non ha subito aggressioni, ma nei villaggi di Thieu Vien e Quang Yen si sono verificati episodi di violenza.

Anche la chiesa domestica “Baptist General Conference Church”, nella provincia di Thanh Hoa, ha subito delle intimidazioni, da parte della polizia. Il 14 agosto, nel corso di un controllo nel villaggio di Quang Tan, la polizia ha divelto l’insegna della chiesa posta di fronte alla casa del pastore Nguyen Duc Dung.

Fonte: ve/igfm

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Intercessione, Persecuzione, Vietnam. Contrassegna il permalink.