Cina: Sette anni e mezzo di carcere per il pastore Zhang

Chen, che non rivedeva suo marito da sei mesi è crollata all’annuncio del verdetto. Il pastore Zhang Rongliang è stato condannato a sette anni e mezzo di carcere dal tribunale della città di Zhongmu in Cina. Il verdetto, atteso in aprile è alla fine stato dato il 29 giugno scorso. Arrestato nel dicembre 2004, il pastore era stato ingiustamente accusato di “traffico di passaporti” e di “uscita illegale dal territorio”.


La signora Chen Rongliang ora dovrà vivere i 7 prossimi anni senza suo marito Zhang Rongliang.

Responsabile influente del movimento delle chiese domestiche in Cina, Zhang ha già trascorso 12 anni in carcere a causa delle sue attività cristiane. Gravemente malato, Zhang Rongliang ha trascorso una parte della detenzione preventiva legato ad un letto d’ospedale. Secondo la legge, egli può chiedere un parere medico sulla sua condanna, ma il suo avvocato non è molto ottimista.

Fonte: Portes Ouvertes/Chine Informations

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cina, Cristianesimo, Detenuti cristiani, Intercessione, Persecuzione. Contrassegna il permalink.