India: in 18 mesi sono stati assassinati 4 pastori nello Stato dell’Andhra Pradesh

K. Daniel, Isaac Raju, Sidney David e Prem Kumar, questi quattro pastori sono stati brutalmente assassinati mentre andavano di villaggio in villaggio a predicare l’Evangelo. Le loro rispettive famiglie imputano questi omicidî agli estremisti indù. La polizia invece prosegue l’inchiesta sugli omicidî di Sidney David e Prem Kumar, per i


quali essa adduce dei motivi personali.K. Daniel e Isaac Raju sono stati uccisi selvaggiamente nel maggio 2005. Gli assalitori di K. Daniel hanno versato sul suo corpo dell’acido, mentre il pastore Isaac Raju è stato chiuso in un sacco e gettato dietro dei cespugli. Questi delitti crudeli sono delitti premeditati. La polizia ha rintracciato gli assassini di questi due pastori. Questi hanno confessato di aver assassinato i pastori perché erano ferocemente contrari all’Evangelo e volevano fermare le conversioni. Un mese prima, il pastore Sidney David era stato assassinato, la polizia ricerca tuttora gli assassini.

Prem Kumar è stato assassinato l’8 giugno 2006, e come i suoi confratelli è cascato in una trappola. Alle otto di mattina, un giovane è venuto a visitarlo per chiedergli di presiedere una riunione di preghiera nel villaggio di Rampur Thanda. Diffidente, il pastore accettò lo stesso l’invito. Prima di recarsi all’appuntamento, Prem Kumar chiamò suo figlio Sunil e gli chiese di telefonargli sul telefonino ogni 30 minuti. Alle undici, Sunil non riesce più a raggiungere suo padre. Il pastore Prem Kumar è stato lapidato. La polizia ritiene che egli sia stato ucciso per delle rivalità personali. Suo figlio invece sospetta gli estremisti indù. Un’inchiesta è in corso.

Nello Stato dell’Andhra Pradesh, nel sud dell’India, i cristiani subiscono frequentemente gli attacchi degli estremisti indù. Il 19 marzo 2006, una trentina d’estremisti indù hanno aggredito tre pastori. Ricoverati d’urgenza hanno tuttavia avuto salva la vita.

Magdaléna Morisset

Fonte: www.aleloo.com

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, India, Intercessione, Martiri, Persecuzione. Contrassegna il permalink.