L’epidemia di chikungunya

Isola di Réunion, nell’Oceano IndianoL’epidemia di chikungunya assume una certa portata. Più di 165.000 persone sono o sono state infettate dal virus. Esso è trasmesso dalle zanzare, ma da dove viene? Ministri, scienziati, OMS, tutti sembrano sopraffatti dalla situazione. Le persone cominciano ad essere smarrite, tutti hanno dei membri delle loro famiglie colpiti.

A fine febbraio, hanno registrato 22.000 nuovi casi, il che fa che circa il 20 % della popolazione è o è stata colpita (proporzionalmente, ciò farebbe da 14 a 15 milioni di persone in madrepatria). L’economia è colpita, le sospensioni di lavoro si contano a migliaia, gli alberghi sono vuoti, le star della canzone annullano le loro tournées.


Nelle Assemblee, dei cristiani sono colpiti, così come dei pastori. Uno di loro è rimasto più di dieci giorni a letto, ma ora sta bene. Ogni giorno, dei cristiani sono colpiti. Tutte le riunioni delle nostre Chiese sono tenute ogni volta con un’insistenza nella preghiera per questo soggetto. Una giornata è stata consacrata al digiuno e alla preghiera fin tardi nella notte. Il Convegno di aprile è confermato, tutti i predicatori invitati hanno risposto affermativamente. I Mauriziani, Malgasci, e gli abitanti dell’isola di Rodrigues saranno lì, così come gli Americani, Australiani, Comoriani e Vietnamiti. Tutte le équipes locali sono motivate per preparare l’evento e pregano affinché Dio fermi l’epidemia.

Fate conoscere queste notizie e chiedete alle Chiese della madrepatria di pregare per Réunion. Uniamo i nostri sforzi intorno al trono della grazia poiché è un dramma, un flagello. Noi chiediamo al Signore di dare ai suoi servitori l’autorità su questo virus.

Un martedì sera, abbiamo visitato una sorella anziana che era coricata, avendo il chikungunya e tutti i suoi sintomi. Abbiamo praticato l’unzione dell’olio e, domenica, ella era al culto per ringraziare Dio. Noi vogliamo trovare la fede per la guarigione dei nostri fratelli e sorelle… e degli altri.

Che Dio guarisca quest’isola! Che questo popolo, che pensava di vivere in sicurtà, tranquillo e senza apprensioni (Giudici 18:7), si umili davanti a Dio.

David CIZERON

Fonte: http://actionmissionnaire.free.fr/ , Circolare d’informazione e di preghiera, Aprile 2006.

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Intercessione, Isola di Réunion, Missione. Contrassegna il permalink.