Vietnam: i cristiani sono pericolosi

Stando a un rapporto segreto del governo vietnamita, le riunioni cristiane dovrebbero essere ”impedite con ogni mezzo“. Il rapporto indica che i cristiani sono da ritenere “pericolosi”. Lo denuncia, a Francoforte, l’Associazione per i Popoli Minacciati. Colpiti in modo particolare sarebbero i cristiani appartenenti alla popolazione minoritaria degli Hmong, nel nordovest del paese. L’Associazione per i Popoli Minacciati, che ha pubblicamente denunciato le direttive diramate dal governo vietnamita, ha rivolto un appello alle autorità del paese asiatico invitandolo a rispettare i diritti delle minoranze religiose.

Fonte: VE/IGFM

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Intercessione, Persecuzione, Vietnam. Contrassegna il permalink.