India: persecuzioni contro i cristiani

I governi di India e Pakistan hanno iniziato a prendere posizione contro gli attacchi perpetrati contro i cristiani. Manmohan Singh, primo ministro indiano, ha infatti pronunciato un discorso in Parlamento e inviato una lettera agli Stati federali che compongono il paese per prendere provvedimenti a salvaguardia delle comunità cristiane vittime di attacchi di estremisti religiosi. In India, infatti, solo nei primi due mesi del 2005, si sono contati 19 episodi di violenza. In Pakistan si stanno vedendo i primi frutti della modifica alla legge sulla blasfemia. Oggi la normativa prevede l’introduzione di indagini preliminari per verificare l’attendibilità dell’accusa, mentre precedentemente era sufficiente la sola testimonianza di un musulmano per procedere in tribunale.

Fonte: VE/NEV

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, India, Intercessione, Persecuzione. Contrassegna il permalink.