Cristiani perseguitati in Vietnam

Lo scorso 24 settembre nella provincia vietnamita di Kontum una cappella mennonita e l’adiacente casa del pastore sono state incendiate e distrutte ad opera di ufficiali governativi. Ne ha dato notizia l’organizzazione Human Right Watch (HRW), preoccupata per le continue violazioni della libertà religiosa verificatesi in Vietnam. Il governo del paese asiatico, infatti, tollera solo le chiese ed organizzazioni religiose ufficialmente riconosciute e sta per approvare una nuova legge che di fatto porrà permanentemente fuori legge le attività di tutti gli altri gruppi. “Migliaia di vietnamiti sono perseguitati – ha detto Brad Adams, della divisione asiatica di HRW – solo perché vogliono esprimere il loro culto al di là delle restrizioni imposte dal governo”.

Fonte: VE/NEV

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Intercessione, Persecuzione, Vietnam. Contrassegna il permalink.