Eritrea: Arrestati altri 18 cristiani evangelici

Verona (PA) – La polizia eritrea ha arrestato un pastore con sette credenti della sua chiesa il 23 novembre nella città di Mendefera. Dei cristiani locali ci hanno dichiarato: “Sono stati trattati come criminali e detenuti unicamente a causa della loro fede”.
Altre dieci giovani donne, appartenenti a diverse chiese pentecostali, sono state arrestate la settimana scorsa e rinchiuse nel carcere all’interno di un campo di addestramento dell’esercito nel quale stavano svolgendo il loro servizio militare. Sei dei sessantadue giovani, che l’estate scorsa sono stati rinchiusi in container metallici, sono tuttora reclusi in celle sotterranee dello stesso distaccamento militare.
All’inizio del mese, due donne sono state liberate dalla prigione militare di Assab, dopo ventuno mesi di reclusione. Quattordici donne e sessantatre uomini sono tuttora detenuti in quella prigione, vengono isolati e torturati per costringerli a rinunciare alla loro fede evangelica.

Fonte: Porte Aperte Italia – 28 novembre 2003

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Detenuti cristiani, Eritrea, Intercessione, Pentecostali e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.