Brunei: Liberati tre cristiani

14.12.2001 – (Portes Ouvertes) – Malai Taufick Haji Malai Mashor, Mohammed Fredie Chong Abdullah e Yunus Murang sono stati liberati dopo un anno di detenzione con l’accusa di “partecipazione ad attività sovversive”. Taufick e Chong sono musulmani convertiti al cristianesimo. Una “riabilitazione islamica” gli è stata offerta durante il loro imprigionamento. Yunus era stato condannato a due anni di prigione per importazione e possessione illegale di bibbie indonesiane.

La stampa locale riferisce che i tre cristiani hanno dovuto prestare fedeltà al sultano del Brunei e “promettere di non ricominciare le loro infrazioni”. Non si sa se sono stati costretti a rinnegare la loro fede ma, secondo una fonte, Taufick ha dichiarato che era ancora fermo nella fede. Egli è riconoscente della sua liberazione, ma dice che non è veramente libero poiché è sorvegliato. È stato torturato e percosso durante i primi mesi della sua detenzione, ma le condizioni sono migliorate quando è stato trasferito in un’altra prigione. È attualmente assegnato a residenza.

L’islam è la religione di Stato nel Brunei, un paese situato sulla costa nord dell’isola del Borneo (sud-est asiatico).

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Brunei, Cristianesimo, Detenuti cristiani, Persecuzione e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.