Uzbekistan: Chiese battiste obbligate a interrompere il loro lavoro nei confronti dei bambini

L’amministrazione locale Navoi (centro del paese) ha chiesto alla chiesa battista della città, registrata secondo le regole, di interrompere il suo lavoro religioso presso i bambini. Eppure la legge uzbeka non proibisce l’insegnamento religioso dei bambini tramite le organizzazioni registrate. L’Unione Battista tenta un ricorso presso il Ministero della Giustizia.

Fonte: KNS/Voxdei

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Intercessione, Persecuzione, Uzbekistan. Contrassegna il permalink.