Turchia: La chiesa di Izmir è di nuovo aperta

28.01.2000 – (Portes Ouvertes) – Sembra che a Izmir il clima anticristiano sia cambiato. A titolo informativo, la chiesa protestante di Izmir era stata chiusa dalla polizia il 12 settembre e quaranta persone avevano trascorso la notte in prigione. La chiesa ha potuto riaprire le porte una settimana prima di Natale. Il 26 dicembre, la comunità ha anche ottenuto l’autorizzazione a celebrare una grande festa in una sala affittata. Circa milletrecento persone sono venute, fra cui molti musulmani. La stampa e la televisione erano presenti ed hanno fatto dei reportages positivi. Il giornale che aveva scatenato l’irruzione di polizia di settembre non ha risposto all’invito. Durante la celebrazione, gli stand che proponevano letteratura cristiana hanno incontrato molto successo. Al termine della manifestazione, un centinaio di persone sono rimaste per guardare il film “Jesus”.

In un gesto senza precedenti, il Governatore di Izmir ha rivolto i suoi auguri di Natale tramite telegramma.

“Nessuno gradirebbe rivivere gli avvenimenti del 12 settembre” ha ammesso Zekai Tanyar, il pastore della comunità. “Ma Dio li ha utilizzati per darci una legittimità in Turchia”.

Condividi

Questa voce è stata pubblicata in Cristianesimo, Turchia. Contrassegna il permalink.